Welcome
Login / Registrati

Artist Biographies


  • Filippo Pappalardo



    Biografia Filippo Pappalardo  Di Daniela Saitta 
    Filippo Pappalardo nasce a Mirabella Imbaccari, in provincia di Catania, il 6 gennaio del 1967 da padre Contadino e madre casalinga. Trascorre l’infanzia nel paese nativo, ma ben presto, nell’anno 1981, partirà per la Germania per motivi di lavoro. Si avvicina alla musica grazie al padre, il Sig. Placido Pappalardo, il quale ripeteva al figlio che lo avrebbe voluto parte della banda musicale del paese e che un giorno lo avrebbe fatto studiare per realizzare questo sogno. Purtroppo, però, le condizioni economiche non glielo permisero mai. Ma Filippo consapevole dell´importanza che avesse la musica per suo padre, quasi per non deluderlo, appena trasferitosi, acquista il suo primo strumento musicale: “ una chitarra “, con la quale inizia a suonare ad orecchio, diventando, col tempo, un vero e proprio autodidatta. Scrive i suoi testi spinto dal sentimento che lo porta a sposare Maria Barresi, musa ispiratrice di quasi tutti i suoi brani. Nel 1986 viene contattato da Don Nereo, pastore della comunità cattolica di Sindelfingen in Germania, per realizzare insieme a lui un gruppo musicale per le varie feste della comunità. Prende vita cosi il gruppo le Onde blu tra il 1987/91. È un periodo molto fertile per la nascita di molte canzoni scritte, arrangiate e messe in musica dallo stesso cantautore una di queste ha come titolo “Inutile amare te”(Pensare a te) seguono “ l´amore che torna “ e  “ Dedicato a te”e tante altre. Nel 1988 frequenta, presso l’Accademia  di tastiera automatica a Stoccarda, un corso della durata di un anno, per migliorare l’ utilizzo del suo secondo strumento musicale: “ la tastiera “. Ben presto “Le Onde Blu” si scioglieranno per dare vita ad un altro gruppo musicale i Top Italy, con il quale inizierà a suonare nei locali, feste private e non. Siamo nel 1996, per Filippo é un periodo molto importante, perché dopo la nascita del primogenito Placido,1992, nasce Sara. É proprio per questo motivo che Filippo decide di concedere più tempo alla sua famiglia lasciando i Top Italy e dedicandosi cosi solo all´organizzazione delle feste della chiesa. Avendo più tempo a disposizione inizia a scrivere molte delle sue canzoni, che interpreterà da solo o in coppia con il figlio Placido anch´egli appassionato di musica.   Nel 1998, Filippo, scrive un brano dal titolo “Eterno Amore” cantato dalla bravissima Adele Aranzulla artista mirabellese,  vincitore del XX giro festival della canzone italiana in Svizzera. Nel 2008 realizza  un intero album musicale al figlio Placido che ha come titolo " Tu & il mare". Sará il brano “non lasciarmi solo”  che un anno dopo parteciperá al Live song Festival curato dal direttore d´orchestra Vince Tempera. Un altro lavoro di rilievo é la canzone  “due ali per volare”  brano commovente  nato dalla soffereza per i disabili e che Filippo compone dettato dal dolore che vive  la sua famiglia.Nel 2000 partecipa come ospite alle selezioni di Miss Italia nel mondo in Germania, fa tappa a Francoforte e Colonia esibendosi davanti ad un enorme platea interpretando uno dei più grandi successi di Lucio Battisti, E penso a te. Nel 2002 a Weil in Schönbuch fonda il gruppo Giovani, Oasi, Cultura, Cristiana,Internazionale, Amici ( G.o.c.c.i.a ) per creare momenti di aggregazione, ricreazione ed avvicinare la gioventù all´Azione Cattolica. Filippo, promotore del gruppo, in seguito viene coadiuvato dalla scrivente, anch´ella di provenienza mirabellese che porta una nota femminile nella riuscita degli eventi organizzati.  Ed é soprattutto grazie alla partecipazione dei giovani che continua ad essere vivo e attivo il Gruppo Giovani “ LA GOCCIA “, poiché senza la loro presenza ed il loro entusiasmo non potrebbe esistere....e durare nel tempo. Ogni incontro é dimostrazione di vivo interesse che continua a dare soddisfazioni, trasmettere e ricevere positività, vi si dedicano tante ore arrivando a volte la sera con il peso della stanchezza, ma ripagati da tanta gioia e freschezza giovanile. Ancora oggi, tenuto conto dell’impegno comune e grazie alla collaborazione e alla costante presenza dei giovani, prevediamo di ottenere risultati sempre maggiori, che certamente ci ripagheranno dei sacrifici e della volontà profusi in questo senso. Ed é proprio grazie alla freschezza e all´ entusiasmo dei nostri giovani che nel 2004 nasce  il Festival del talento la goccia, altro momento di aggregazione e spettacolo.   Filippo é il nipote di Pino Zaccaria, scrittore e poeta siculo contemporaneo, autore del libro autobiografico “Il medioevo della mia infanzia”, spaccato di vita degli anni 50/60 a Mirabella Imbaccari piccolo centro agricolo siciliano, nel quale l autore descrive episodi della sua infanzia. Per lui ha composto alcuni brani inediti "U paisi di Mirabella" / "U sonnu miu" / e "W...a bedda Matri Maria" che sono la colonna sonora di alcuni video socio-culturali dedicati al paese di origine. È con ammirazione che si apprezza l´estro di questo giovane autodidatta che con semplicità e umiltà continua a trasmettere e regalare emozioni con la sua musica, grande passione della sua vita.
    Daniela Saitta.     



    Discografia di Filippo Pappalardo

    http://www.songprotection.org/authordetails.cfm?land=de&id1=243&id2=1010

    http://www.songprotection.org/authordetails.cfm?land=de&id1=366&id2=1511

    ACQUA SOLE E SALE    Filippo Pappalardo  © 2008 

    PENSARE A TE (Inutile amare te)   Filippo Pappalardo © 2008/1988  

    ETERNO AMORE    Filippo Pappalardo   © 1996 

    È BELLO STARE INSIEME    Filippo Pappalardo  © 2004 

    NON LASCIARMI SOLO    Filippo Pappalardo © 2008 

    PER SEMPRE NOI    Filippo Pappalardo © 2008 

    TU E IL MARE    Filippo Pappalardo © 2008 

    DEDICATO A TE    Filippo Pappalardo © 1989

    NEL FONDO DEL MIO CUORE    Filippo Pappalardo © 1989 

    QUANTO AMORE C'È    Filippo Pappalardo © 2008 

    ARCOBALENO    Filippo Pappalardo© 1999 

    INSIEME A TE SOGNANDO    Filippo Pappalardo © 1989   

    LA COMPAGNA PER LA VITA (Sacro cuore)   Filippo Pappalardo © 2000 

    SOLO MUSICA    Filippo Pappalardo © 1990 

    TERRA MIA    Filippo Pappalardo ©1998 

    U PAISI DI MIRABELLA    Filippo Pappalardo    Gabbardo-R.Zitto © 1998/2011 

    U SONNU MIU    Filippo Pappalardo © 1998/2011

    UN LIBRO SENZA PAGINE    Filippo Pappalardo © 1989 

    CHISSÀ SE ADESSO CAMBIERÒ    Filippo Pappalardo  © 1996

    HO BISOGNO DI TE    Filippo Pappalardo © 1999 

    DUE ALI PER VOLARE    Filippo pappalardo © 2009

    SIGNORE TU LAVI I PIEDI A ME  Filippo pappalardo © 2011

    W...A BEDDA MATRI MARIA  Filippo pappalardo © 2011

    INDECISA  Pippo Martines /Filippo pappalardo Pippo Martines M Pulvirente © 2011


    Per saperne di pi »

  • Rocco Zito

    Rocco Zito, nasce il 26 Gennaio 1928 in Mirabella imbaccari, ultimo di sette figli, da Filippo e Guzzo Filippa. Viene battezzato dal sac. Vicenzo Politi e cresimato da Mons. Giovanni Bargiggia nella Parrocchia Maria SS.ma delle  Grazie.
    Ha frequentato l’asilo presso l’Istituto delle Suore Dorotee nel Palazzo Biscari e le Scuole Elementari presso l’ex  Carcere.
    Trascorre la fanciullezza prevalentemente nel quartiere  delle Forche, teatro di giochi e passatempo,la Via IV Novembre e dintorni.
    Nello stesso tempo frequenta assiduamente la Chiesa del Sacro Cuore come Chierichetto e come  Crociatino nell’omonima associazione.
    Il 14 Ottobre 1940 dopo  le scuole elementari, entra  nel  Seminario  di  Caltagirone.
    Con 5 anni di Ginnasio, 3 anni di Liceo e 4 di Teologia trascorre dodici anni di gioventù
    nella vita comunitaria e di  studio tra varie  goliardie giovanili e sopportando il duro periodo bellico con la difficoltà delle aule scolastiche e la   non   facile   possibilità  di procurarsi  del cibo.
    Il 29 Giugno 1952 viene ordinato Sacerdote e assegnato come Vicario Coadiutore alla Parrocchia Sacro Cuore.
    Tra le tante attività religiose,ludiche e ricreative, gite e scampagnate, assistenza ai malati e quant’altro è rimasto vice-Parroco fino al 1968.
    Contemporaneamente ha esercitato l’insegnamento della Religione nell’Avviamento Professionale che successivamente divenne Scuola Media.
    Dopo il 1968 ha insegnato anche presso l’Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato di Caltagirone  sia nella sede centrale sia nella sezione staccata di Mirabella Imbaccari.

    Conseguito il Diploma Magistrale a Piazza Armerina (EN) e in seguito la Laurea in Materie Letterarie presso l’Istituto Universitario di Magistero  di  Catania,  ha proseguito l’insegnamento di lettere nella scuola di Mirabella , prima e di San Cono, dopo, nella cui comunità ha esercitato il  Ministero Pastorale per circa 23 anni durante i quali oltre le attività religiose di routine culminanti principalmente con la Festività patronale di San Cono, ogni mese di Maggio  e secondariamente con la Festività della Madonna,  a Settembre e quant’altro, si sono realizzati alcuni eventi particolari:la Via Crucis Vivente per le strade del Paese, l’ assegnazione  del 1° premio  Fichidindia  d’Oro a cura della Pro Loco, nel 1989 ; la Missione Popolare nel 1993, l’erezione della  Chiesa  del  Cimitero Inaugurata  ufficialmente   nel  2006.
    A  conclusione , poi,  del mandato  Parrocchiale, l’Amministrione Comunale ha voluto conferire al Parroco la Cittadinanza  Onoraria di San Cono.
    Rocco Zito, ha  ricoperto  diversi  incarichi : Canonico Mansionario nella Cattedrale di Caltagirone, Cappellano presso l’Istituto delle Suore Dorotee assistente  dell’ AIMC delle  ACLI dei  Coltivatori  Diretti, Insegnante di Religione, Professore di Lettere Cancelliere Vescovile nella Curia di Caltagirone ; è iscritto  alla  Federazione  Nazionale e  all’Unione Apostolica del Clero ; è  socio  dell’ ISCRE, ASLA,  SSPSO.

    Attualmente dilettante di musica e poesia, vive da pensionato in Mirabella Imbaccari (CT).

    http://www.mirabellesi.com/miratube/browse-musica-5-videos-1-date.html
    Per saperne di pi »

  • Giusy Dieli

    GIUSY DIELI
     NASCE A CALTAGIRONE IL 15-12-1987. SI DIPLOMA IN RAGIONERIA ALL' ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE DI PIAZZA ARMERINA, MA SIN DA PICCOLA COLTIVA LA SUA UNICA PASSIONE. A TREDICI ANNI INFATTI ATTRATTA DALLA MUSICA, PERTECIPA A VARI CONCORSI DEL CALATINO E DINTORNI, CONSEGUENDO SODDISFACENTI RISULTATI. BEN PRESTO INIZIA AD INTRAPRENDERE LA SUA ATTIVITA' DI PIANOBAR E NEL 2004 SI ESIBISCE CON LA NOTA CANTANTE IVANA SPAGNA AL PALASPORT DI PIAZZA ARMERINA; NEL 2005, SI AGGIUDICA IL PREMIO " PATRON MATTEO CARMENINI" ALLA FINALISSIMA DELLA XVII EDIZIONE DEL CONCORSO NAZIONALE PER GIOVANI TALENTI DI STAR SPRINT PRESSO IL TEATRO DELLE FONTI DI FIUGGI; OTTOBRE 2006 VINCE IN ASSOLUTO IL CONCORSO E LA BORSA DI STUDIO ALLA XVII EDIZIONE DEL CONCORSO NAZIONALE PER GIOVANI TALENTI DI STAR SPRINT PRESSO IL TEATRO DELLE FONTI DI FIUGGI; MARZO 2007 ARRIVA TRA I 12 FINALISTI ALL'EUROFESTIVAL DI SANREMO PRESSO IL ROYAL HOTEL (SANREMO); MAGGIO 2007 PARTECIPA ALLA TRASMISSIONE " I RACCOMANDATI " CONDOTTA DA CARLO CONTI SU RAI UNO IN COPPIA CON I RICCHI E POVERI; NELLO STESSO ANNO DIVIENE FINALISTA AL CONCORSO "IL SOGNO DIVENTA REALTA' " CONDOTTO DA RUGGERO SARDO IN ONDA SU VIDEO MEDITTERRANEO; GIUGNO 2007 PARTECIPA AL FESTIVAL SHOW, MANIFESTAZIONE PROMOSSA DA RADIO BIRIKINA E RADIO BELLA E MONELLA, INTERPRETANDO IL SUO PRIMO BRANO INEDITO BATTI PIU' FORTE INSERITO NELLA COMPILATION DELL'ANNO, CLASSIFICANDOSI AL 6° POSTO E PARTECIPANDO AL TOUR ESTIVO INSIEME AI BIG DELLA MUSICA ITALIANA; OTTOBRE 2007 PARTECIPA ALLE SELEZIONI DI SANREMO GIOVANI CLASSIFICANDOSI TRA I PRIMI 100 FINALISTI

    http://www.mirabellesi.com/miratube/browse-musica-9-videos-1-date.html
    Per saperne di pi »

  • Giuseppe Bonura


    Giuseppe Bonura è nato a Mirabella Imbaccari (CT)     il 09.06.1954.  È  perito industriale,  ma lavora  come assistente amministrativo nella scuola del suo paese, dopo aver lavorato in gioventù nel Veneto per quattro anni.  Fu questa lontananza a far nascere in lui un forte sentimento nostalgico per le cose semplici della sua terra d'origine e per la sua gente. I propri affetti,    le   proprie   tradizioni,   la  sua   espressione  dialettale,  perché  costretto  a  parlare  in  lingua  italiana.

    Rientrato nel suo paese, nel 1980, inconsciamente lo guardava con altri occhi. Il tenore di vita del nord lo aveva trasformato perché gli permetteva di percepire più profondamente la differenza economica del sud rispetto a quella settentrionale. Verso la metà degli anni ottanta quando ormai la crisi degli ideali politici fa sentire nella società la propria forza devastante, quando i valori della famiglia, dell’amicizia e della religione cattolica vengono travolti dal “dio denaro”, cominciava a scrivere poesie principalmente in vernacolo e alcune in lingua italiana, descrivendo tematiche etico sociali, miscelando ironia, sarcasmo, passione e dolcezza. Ha pubblicato due raccolte di poesie e partecipato a diversi premi letterari conseguendo diversi riconoscimenti:

    Appoi dumani - 1° class. –  Premio  S. Normanno  - Caltagirone
    Puisia ma tu cchi voi? - Segnalazione – Prremio  S. Normanno
    Tistamentu d’amuri  -   Segnalazione  – Premio  S.  Normanno
    Solitudine  - Segnalazione – S. Cono (CT)
    E me amici -  Segnalazione – Cuneo
    U nostru cantu - Segnalazione  Premio  “La Torre” Canicattì
    L’arbulu - Menzione d’onore     Premio  “La Torre”Canicattì
    Camina cu mia - Segnalazione – Misilmeri
    Alla mia terra   - Premio  speciale   della  Giuria  –   Trapani.

    http://www.mirabellesi.com/miratube/browse-musica-4-videos-1-date.html

    http://mirabellesi.com/comunita/poeta-maccarisi/index.php

    http://giuseppebonura.jimdo.com/





    Per saperne di pi »

  • Pino Zaccaria

    Pino Zaccaria é nato a Mirabella Imbaccari (Catania) nel 1955. Dopo avere trascorso l'infanzia e la giovinezza nel paese natio é emigrato in Germania, dove attualmente vive e lavora. Nel 2007  ha scritto un libro autobiografico "IL MEDIOEVO DELLA MIA INFANZIA" che ha arricchito con molte foto dell'epoca. In questo libro, l'autore descrive episodi della sua infanzia vissuta a Mirabella Imbaccari, piccolo centro agricolo della Sicilia orientale.

    Ultimo di sei figli di una modesta famiglia contadina, l'autore racconta con dovizia di particolari il vivere quotidiano e le tradizioni di un'epoca ormai lontana nel tempo. I giochi, i sogni e le paure di un bambino sono descritte con un linguaggio semplice e immediato e illustrati da disegni e foto che restituiscono al lettore una immediata comprensione degli episodi narrati. Anche se non é passato molto tempo la Mirabella descritta in questo libro non esiste piú ed é per questo motivo che tale opera é un documento importante per non dimenticare le nostre origini e la nostra storia.

                                                                                                                   (Annalisa Lo Faro)

    http://pino-zaccaria.it.gg/

    http://p-zaccaria.de.tl/

    http://www.mirabellesi.com/miratube/browse-musica-3-videos-1-date.html


    Per saperne di pi »

Traghettilines
UA-9830898-3